Un magnete può «spegnere» il linguaggio

Il magnete può

Scienziati britannici hanno dimostrato che il centro del cervello umano responsabile del linguaggio può essere bloccato da un magnete.

I ricercatori dell’UCL Institute of Cognitive Neuroscience (Istituto di Neuroscienze Cognitive dell’UCL) hanno condotto uno studio in cui hanno utilizzato la stimolazione magnetica transcranica (TMS) per influenzare il centro del linguaggio del cervello umano.

Durante l’esperimento, i soggetti leggevano poesie ad alta voce e gli scienziati accendevano di tanto in tanto un magnete. In quel momento, per quanto il partecipante all’esperimento si sforzasse, non riusciva a «spremere» una parola da sé, il che significa che la parte del cervello responsabile del linguaggio era temporaneamente bloccata.

Secondo gli scienziati, questo esperimento ha mostrato la prospettiva di un nuovo metodo efficace per trattare l’emicrania e altre malattie associate a un’eccitazione o inibizione anomala dei neuroni. Gli specialisti sono fiduciosi che l’uso della TMS in futuro possa aiutarli a imparare a controllare e bilanciare la risposta delle cellule nervose in caso di disturbi.

Il metodo della stimolazione magnetica transcranica è molto promettente nello studio del cervello umano. In un precedente esperimento, gli scienziati sono già riusciti a stimolare l’attività cerebrale in persone colpite da un’emorragia nel centro del linguaggio.

Fonte: membrana.ru