Sono in vena

Sono in vena

Lavoriamo su tutto, tranne che sui nostri sentimenti. Sono come bambini senza casa, lasciati a se stessi. Se ci si offende, ci si offende, se ci si offende, si dà di matto, se si ride, si ride. Dove sei? Dobbiamo imparare a gestire i nostri sentimenti: voglio essere allegra, voglio adorare il mio lavoro, voglio innamorarmi». Vera, x/f «Innamorata per scelta».

Non sono sicura che valga la pena di innamorarsi forzatamente di un lavoro e di uno sconosciuto, ma essere in grado di capire i propri sentimenti e le proprie emozioni nella nostra epoca psicosomatica non guasta. Ecco quindi iMood Journal.

CHE COSA È?

In breve e in modo chiaro, iMood è una piccola ma simpatica applicazione mobile per i felici possessori di iPhone e smartphone Android, che serve fedelmente il suo proprietario se lo alimenta regolarmente con confessioni sincere. In segno di gratitudine per l’onestà, iMood può dirvi dove è sepolto il cane, cosa vi fa bruciare gli occhi e a che ora del giorno avete particolare successo nelle trattative con vostra suocera.

COME FUNZIONA?

Gli sviluppatori dell’applicazione consigliano di «controllare» il proprio diario dell’umore almeno tre volte al giorno — gli smemorati possono impostare allarmi e promemoria che sono stati aggiunti all’applicazione. I più pigri possono accontentarsi di segnare la scala dell’umore (da «non può andare peggio» a «pazzamente bene») e inserire almeno un paio di tag chiarificatori (parole chiave sull’essenza dell’evento). Il tempo nel diario viene segnato automaticamente. Ad esempio, durante una riunione con gli amici ci si sente «follemente bene», ma la mattina dopo si deve andare a casa e ci si sente piuttosto «normali». Gli appassionati di dettagli beneficeranno anche della possibilità di aggiungere alla valigetta la foto più recente di se stessi. Dopo un paio di settimane di diario, potrete ammirare le sintesi e i grafici sull’interdipendenza tra la vostra attività e gli stati d’animo che la accompagnano.

PER COSA E PER CHI?

In generale, questi strumenti sono consigliati soprattutto alle persone affette da disturbo bipolare e depressione (l’app iMood, ad esempio, è consigliata su healthline.com per questi casi). Ma è indubbiamente utile anche a chi è seriamente interessato alla propria personalità e alla propria salute. Tenere un diario di questo tipo insegna ad ascoltare più attentamente i propri sentimenti e le proprie emozioni. Inoltre, a comprenderle. E, come si sa, l’avvertimento è armato.