Prospettiva: Marienbad

Vedi anche: Marienbad

L’azione principale della commedia è ambientata a Varsavia in via Nalewki e nella città termale di Marienbad. Beilcja Kurlender, una giovane donna di vent’anni, si reca a Marienbad, mentre il marito, in età avanzata, rimane a casa a Varsavia. Si può immaginare che tipo di corrispondenza inizi, visto che Marienbad pullula di amici, conoscenti e vicini di casa della coppia.

Significato psicologico.

L’opera teatrale è una comoda tela per le proiezioni della nostra anima. Marienbad è in questo senso una tela ricca e, cosa non meno importante, molto divertente. Così, mentre ridiamo delle sottili battute, ammiriamo la snellezza dello stile e ci godiamo la performance degli attori, assistiamo a una varietà di relazioni coniugali dinamiche. A volte sembra che si stia creando una situazione di stallo. Tutto, solo separazione, solo divorzio. E invece no. Le cose si appianano. Si accettano a vicenda. Questo spettacolo insegna la diplomazia familiare. Dopotutto, spesso ci manca solo il tatto, le parole scelte con cura per, da un lato, esprimere chiaramente le proprie rivendicazioni e, dall’altro, preservare il rapporto.

Interessante.

A Marienbad hanno soggiornato in tempi diversi Nicola II, Edoardo VII, Chopin, Wagner, Goethe, Ivan Goncharov. Ora questa località termale si chiama Marienbad e appartiene alla Repubblica Ceca.