Pecora nera

Pecora nera

Mia figlia di 14 anni è una dark, ama anche gli anime e ha trascurato gli studi. Indossa solo abiti neri, diventerà bruna. Non le proibisco nulla. Pensavo che avrebbe solo peggiorato le cose. Ma mi hanno allarmato i suoi commenti sulla fine del mondo. Pensa che moriremo tutti, ma lei, in quanto privilegiata, resterà.

I bambini entrano in varie sottoculture, gruppi emarginati, sette per sopravvivere, per trovare «il proprio» spirito, interessi, opinioni, ecc. Gli adolescenti con complessi, problemi psicologici, inclini alla depressione, ecc. entrano in nicchie sociali. La sottocultura offre agli adolescenti problematici una «comunità di comprensione», facilita la loro socializzazione e in alcuni casi può prevenire il suicidio. Credo che tutte le sottoculture, compresi i goth e gli emo, siano qualcosa di simile alla famiglia, alla religione, alle confraternite cavalleresche, agli ordini segreti, ecc. allo stesso tempo, perché aiutano a superare la solitudine, a creare un senso di comunità, a fornire modelli esplicativi del mondo (anche se semplificati — è meglio del suo rifiuto attivo) e quindi a guarire l’anima.

La sottocultura gotica in sé non è aggressiva, anche se tra i suoi singoli rappresentanti possono esserci persone con una psiche malata. Ho conosciuto uno studio psicologico sui monaci ortodossi: la maggior parte di loro erano solo membri di gruppi emarginati, e ognuno di loro seguiva il proprio percorso verso Dio. Molti scrittori e politici sono passati attraverso uno o l’altro gruppo marginale (ad esempio, Vasily Aksyonov era uno stilyaga), e questo non ha impedito loro di raggiungere il successo.

E assicuratevi di portare vostro figlio o vostra figlia a consultare uno psichiatra infantile e adolescenziale o uno psicologo clinico, se il bambino si allontana da casa, salta la scuola, frequenta ragazzi sospetti, ruba, minaccia di uccidersi. Se si rifiuta di mangiare del tutto, il più delle volte ne soffrono le ragazze, ci sono scatti d’ira, e chiaramente non è adeguato alla situazione. Se si sospetta che il bambino faccia uso di droghe o beva.

Ma gli adolescenti possono percepire la consulenza di uno psichiatra o di uno psicologo come un tradimento nei vostri confronti. I rapporti con i genitori possono deteriorarsi drasticamente e l’adolescente può protestare e andare su tutte le furie o addirittura tentare il suicidio.

Mai, qualunque cosa accada a vostro figlio, non rifiutatelo emotivamente. Potete giudicare le azioni, ma non la persona. Se c’è ancora quel legame tra il bambino e la madre, che nasce nel grembo materno, il desiderio di fare di tutto per renderlo felice, rimane possibile salvarlo per questo mondo. Per farlo, bisogna ricominciare a sentirlo e ad amarlo, come «allora», un bel po’ di tempo fa.