Letture di ottobre ’13.

Letto in ottobre`13

Il libro inizia simbolicamente con le parole del fisico teorico Fred Alan Wolf: «Ponendo le domande «eterne», scopriamo nuovi modi di stare al mondo. È come una boccata d’aria fresca. È ciò che ci dà gioia. La vita diventa molto più interessante quando lasciamo andare la nostra convinzione di ‘onniscienza’ e ci mettiamo davanti alla porta che conduce al Mistero».

Di quali misteri parla questo libro? Avrete l’opportunità di riflettere su cosa sia un paradigma in linea di principio e su quale sia il vostro paradigma personale, su cosa sia la realtà, la coscienza. Le scoperte della teoria quantistica sono descritte con un linguaggio semplice e chiaro. Il capitolo «L’osservatore» può cambiare radicalmente la vostra idea non solo del microcosmo, ma anche della vostra influenza sulla realtà.

Una quantità incredibile di fatti e teorie interessanti vi aspetta in The Rabbit Hole. Quante sinapsi ci sono nel cervello, come funzionano le emozioni in termini di teoria quantistica, come sviluppare la neuroplasticità, come si formano e si distruggono le dipendenze e molto altro ancora.

Il libro è ricco di riferimenti a ricerche e teorie interessanti. La sua funzione principale è quella di suscitare interesse per le scoperte scientifiche, di credere nelle proprie capacità, di far funzionare il cervello. E, naturalmente, sorprendere. Lo stupore vi accompagnerà durante la lettura dell’intero libro.

40 STUDI CHE HANNO SCONVOLTO LA PSICOLOGIA

SPb.: Prime-Euroznak, 2008.

Molti di noi, dopo aver letto la letteratura psicologica popolare, vogliono saperne di più sull’argomento dell’articolo o del libro. È per questi lettori curiosi che Roger Hawk ha raccolto e analizzato le ricerche degli psicologi più famosi. Leggendo il libro, imparerete a conoscere le scoperte nello studio del cervello umano di scienziati straordinari come Gezzinigi, Rosenzweig, Bennett e Diamond.

L’autore parla anche della moderna teoria dei sogni di Hobson e McCarley che, in contrasto con la teoria classica dei sogni di Sigmund Freud, interpretano i sogni come attività cerebrale che si attiva periodicamente e produce impulsi elettrici. Nell’elenco delle sorprendenti scoperte e opere sullo sviluppo cognitivo dello psicologo francese Jean Piaget, che, secondo l’autore, ha compiuto «una rivoluzione nella psicologia dello sviluppo ed è diventato il fondamento di tutte le ricerche successive nello studio della formazione dell’intelligenza».

Roger Hawk descrive anche il famoso esperimento di Stanley Milgram sulla psicologia della subordinazione. Ai partecipanti all’esperimento fu proposto di dare una forte scossa elettrica a un’altra persona con l’aiuto di un generatore di corrente inattivo. Ivan Pavlov è l’unico scienziato russo che ha avuto l’onore di essere incluso nell’elenco dei 40 ricercatori che hanno sconvolto la psicologia.

NEGOZIATI CON I DRAGHI

M.: Klass, 2013

Nonostante il sapore fantasy del titolo, il libro è scritto da un professionista e per i professionisti. È dedicato a un’attenta analisi delle specificità psicologiche della negoziazione nelle realtà domestiche ed è scritto sulla base di una grande quantità di materiale fattuale.

Nella posizione dell’autore, la sobria valutazione della situazione negoziale interna è affascinante. Non si tratta del quadro «formalizzato» dei modelli occidentali di comunicazione. Si tratta di un volo di fantasia e creatività, quando è molto probabilmente impossibile raggiungere un accordo «secondo le regole» e «come dovrebbe essere». Ma in qualche modo in questo modo, con uno sbocco per interessi e motivazioni dell’interlocutore del tutto inaspettati, è possibile raggiungere il risultato desiderato con grande successo.

Un interessante tentativo di presentare frammenti di «casi» formativi sotto forma di materiale didattico, che riflette il metodo di analisi del processo di negoziazione dell’autore. La mescolanza creativa di varie pratiche di consulenza (dal coaching alla terapia delle fiabe) e di approcci teorici (dalla psicoanalisi alle dure e talvolta ciniche inoculazioni del «buon senso») conferisce al testo una libertà di improvvisazione.

Interessante anche la presentazione del dialogo interiore in forma di «negoziazione con se stessi». Oltre a molti tipi di classificazioni e «scaffali» pratici e utili — dagli «schermi» e le fasi della negoziazione ai tipi di negoziatori.