L’educazione fisica aiuta a superare gli esami

L'esercizio fisico aiuta a superare gli esami

Di recente, i sistemi educativi di molti Paesi si sono orientati verso la riduzione delle attività sportive e l’aumento di quelle in classe. Una nuova ricerca dimostra che, così facendo, i responsabili dell’istruzione rendono più difficile l’apprendimento degli studenti.

Alla conferenza delle Pediatric Academic Societies è stata presentata una ricerca secondo cui l’esercizio fisico non fa bene solo al corpo, ma anche alla mente. È emerso che l’educazione fisica e le scienze complesse non si escludono a vicenda, ma sono complementari.

Inoltre, un formato in cui i bambini svolgono attività fisiche standardizzate e studiano una materia allo stesso tempo può essere efficace. Ad esempio, si potrebbe correre sul posto e ascoltare contemporaneamente una lezione su una materia (matematica, geografia). In altre situazioni, i ricercatori hanno chiesto ai bambini di scalare una parete per un’attività di arrampicata. I bambini potevano passare da un livello all’altro risolvendo un problema di matematica.

Anche il numero di lezioni nei gruppi di controllo e sperimentali variava. Alcuni bambini facevano educazione fisica per 40 minuti alla settimana, altri per 40 minuti cinque volte alla settimana.

All’inizio e alla fine dell’anno scolastico, i bambini hanno sostenuto test standard americani di educazione generale. I bambini fisicamente in forma hanno migliorato i punteggi del 13,5%.

Lo studio è stato condotto presso la Charleston City School dalla Medical University of South Carolina.

Fonte: ScienceDaily