La Chiesa rifiuta i malati mentali

La Chiesa rifiuta i malati mentali

Un interessante studio è stato condotto da psicologi della Baylor University in Texas, USA. Hanno scoperto che le famiglie con malati mentali non trovano sostegno nelle chiese del Paese. Questo tipo di famiglie è interessato all’aiuto delle congregazioni ecclesiastiche e queste ultime non sono pronte a fornirlo.

La ricerca del dottor Matthew Stanford mostra che per le famiglie di disabili mentali l’aiuto della chiesa è al secondo posto nella classifica dei possibili aiuti della società. Per tutte le altre famiglie in cui tutti i membri della famiglia sono sani, l’aiuto della chiesa si colloca al 42° posto nella lista delle opzioni di aiuto della società.

«Le famiglie con malati mentali scrivono liste di problemi due volte più lunghe di quelle delle famiglie normali», dice Stanford. — Hanno bisogno di aiuto più rapidamente, hanno più crisi in famiglia. Ma la nostra ricerca mostra che la chiesa e le comunità ecclesiali cercano di chiudere un occhio sull’esistenza dei malati mentali».

Il rapporto completo dello studio sarà pubblicato sulla rivista Mental Health, Religion and Culture. È stato condotto su un campione di 6.000 intervistati che frequentano 24 chiese diverse di quattro rami del protestantesimo.

Fonte: ScienceDaily.com