I social network sono utili per l’autostima

I social network fanno bene all'autostima

Specialisti della Cornell University (USA) hanno scoperto che la visualizzazione della propria pagina in un social network ha un effetto positivo sull’autostima.

«Cosa c’è da pensare? — dice il coautore dello studio Jeffrey Hancock. — Gli utenti possono scegliere come apparire, a differenza di uno specchio che ci ricorda come siamo realmente». Potrebbe essere questo il grande segreto che spinge centinaia di milioni di persone a dedicare ogni mese oltre 700 miliardi di minuti della loro preziosa vita al solo Facebook?

Durante l’esperimento, a una parte degli studenti è stata data l’opportunità di usare «Facebook», un’altra parte si è guardata allo specchio e la terza — in monitor vuoti. Il tutto è durato solo tre minuti. Poi i volontari hanno risposto alle domande del questionario.

Non c’era molta differenza tra l’autostima del secondo e del terzo gruppo, mentre gli altri erano estremamente soddisfatti di sé, e i più narcisisti erano quelli che si erano presi il tempo di apportare modifiche alla loro pagina.

Amy Gonzalez, autrice principale dello studio, ha utilizzato Facebook per testare due teorie opposte della comunicazione: l’autoconsapevolezza oggettiva e il modello iperpersonale. Il primo ritiene che concentrarsi su di sé abbia un impatto negativo sull’autostima, perché ci rende consapevoli dei nostri difetti e dei nostri limiti. Il più recente modello iperpersonale afferma che l’autoselezione delle informazioni che riveliamo su di noi ha l’effetto opposto. L’esperimento che abbiamo condotto supporta la seconda teoria.

La maggior parte delle persone dà automaticamente per scontato che Internet sia malvagio», sottolinea Hancock. — Sembriamo essere tra i primi a sottolineare gli aspetti positivi di questo fenomeno».

Fonte: Compulent