Demenza e conoscenza

Demenza e conoscenza

Ricercatori dell’Università di Cambridge nel Regno Unito, insieme a colleghi finlandesi, hanno dimostrato che il livello di istruzione di una persona è associato al rischio di sviluppare la demenza. Hanno scoperto che il 56% dei soggetti era affetto da demenza al momento del decesso. Ma più una persona era istruita, meno spesso mostrava sintomi di demenza. Ogni anno in più dedicato allo studio riduceva dell’11% la probabilità di perdita di memoria e di deterioramento delle capacità di pensiero.

Gli scienziati ritengono che il cervello delle persone «istruite» sia più flessibile e in grado di compensare meglio i sintomi di disturbi come il morbo di Alzheimer. La demenza, o dementia, si manifesta di solito nelle persone di età superiore ai 65 anni e la sua comparsa è influenzata anche da obesità, colesterolo alto e diabete.

Utile? Condividete questo articolo su Vkontakte o Facebook con un solo clic!