Corso speciale sulla psicoterapia della dipendenza da cibo

Teoria, lavoro di gruppo e individuale, terapia, esercizi, compiti a casa.

Il primo ciclo si svolgerà a marzo 2011, non appena il gruppo di formazione sarà al completo.

Moderatore — Irina Lopatukhina, terapeuta del MGI (Moscow Gestalt Institute) Mentore — Nina Golosova, formatrice del MGI.

Primo ciclo. Classificazione e diagnosi dei vari tipi di dipendenza da cibo

1. Tipi di comportamento alimentare deviante 2. Cause fisiologiche, ormonali ed emotipiche. 3. Psicodiagnosi nei disturbi del comportamento alimentare. Costituzione corporea, psicotipi, caratteri.

Secondo ciclo. Radici e possibili cause della dipendenza da cibo.

1. L’infanzia e la prima giovinezza e i possibili problemi in questo periodo della vita. 2. I rituali alimentari della famiglia dei genitori, le preferenze alimentari e le tradizioni della cultura e della vita. I rituali alimentari della famiglia dei genitori, le preferenze alimentari e le tradizioni della cultura e del lignaggio. Interruzione delle connessioni interne con i bisogni del corpo 4. Difficoltà a costruire un contatto corpo-ambiente Difficoltà a costruire un contatto corpo-ambiente. Dipendenza dal cibo come modo per affrontare la tensione psicologica e il disagio al confine del contatto.

Terzo ciclo. Terapia della dipendenza da cibo. Psicoanalisi — classici e teoria delle relazioni oggettuali

1. Lavorare con la scissione borderline — ripristinare la permanenza dell’oggetto. Lavorare con gli oggetti transitori. 2. Lavoro con i disturbi narcisistici 3. Lavoro con le fissazioni sugli stadi orali e anali dello sviluppo psico-emotivo. Diagnosi del carattere.

Quarto ciclo. Terapia della dipendenza da cibo. Terapia della Gestalt.

1. Contatto con il cibo — contatto con il mondo. Metabolismo mentale. 2. Fasi del contatto con il cibo. 3. Meccanismi di difesa o interruzione del contatto nelle sue diverse fasi. Il desiderio di cibo come forma di comportamento protettivo. Lavoro sull’accettazione del sintomo come adattamento creativo alla realtà e sull’integrazione dell’immagine di sé.

Quinto ciclo. Terapia della dipendenza da cibo. Analisi transazionale, arte terapia, terapia del gioco, PNL, terapia cognitiva, ipnosi eriksoniana.

1. Panoramica dei metodi e delle tecniche di lavoro. Cosa può essere utile per il nostro cliente? 2. Raccolta di esercizi.

Sesto ciclo. Terapia della dipendenza da cibo. Terapia orientata al corpo, yoga, ayurveda

1. Immagine corporea nei disturbi alimentari 2. Sensazioni corporee. Significati e «codifiche» abituali e loro cambiamento. 3. Lavorare con il corpo — attraverso metafore, proiezioni, sintomi.

Informazioni dettagliate e iscrizioni: tel. +7 903 7431539 e-mail: aleks2003@bk.ru