Che sia sempre io. Test proiettivo

Che ci sia sempre io. Test proiettivo

Si dice che tutti vogliano fama e gloria, o almeno diventare popolari. Solo che non tutti lo ammettono agli altri, o addirittura a se stessi. Cosa volete, essere sempre al centro dell’attenzione? Volete dare calore alle persone o essere alimentati? Sapete di cosa avete bisogno nella comunicazione e che tipo di contatti preferite costruire?

Immaginate un mondo completamente diverso in cui voi sareste… il sole. Che tipo di sole sareste? E che tipo di mondo vi circonderebbe? Fantasticate! Vi proponiamo una sfida per la vostra immaginazione. La fantasia può essere tutto ciò che volete, non ci sono risposte giuste o sbagliate.

  • Che dimensioni avrebbe questo sole?
  • Di che colore sarebbe?
  • Quanto è caldo o freddo?
  • Cosa circonderebbe questo sole — quanti pianeti, asteroidi (o altri corpi spaziali)?
  • Che tipo di radiazione avrebbe? Che effetto avrebbe sull’ambiente circostante?

Ora che avete un’immagine coerente nella vostra mente, potete scoprire di cosa parlano le vostre fantasie.

Il sole è uno dei simboli del nostro ego, del nostro narcisismo. A causa della leggenda dell’amante di se stesso Narciso, la parola «narcisismo» ha un’accezione negativa nel linguaggio colloquiale, diventando un simbolo di egocentrismo. Ma nel linguaggio scientifico, psicoanalitico, «narcisismo» è un concetto neutro, che simboleggia la profonda accettazione di sé e il sentimento della propria «bontà». Pertanto, ogni essere umano ha bisogno di almeno un po’ di narcisismo. Il «narcisismo sano» è l’accettazione di sé, il senso del proprio valore. Non a caso si dice che l’amore per gli altri inizia con l’amore per se stessi. Ma il «narcisismo malsano» è una mancanza di amore per se stessi, un’autoironia. Oppure, come rovescio della medaglia, è un’eccessiva ossessione per la propria personalità. Che spesso è un’ipercompensazione per la mancanza di amor proprio.

L’immagine del Sole nel nostro test è un’opportunità per saperne di più sul vostro narcisismo, sull’immagine di «io».

Le dimensioni del sole ci dicono quanto ci sentiamo importanti in questo mondo. Rendersi conto della propria importanza e dei propri bisogni è una delle esperienze fondamentali di cui abbiamo bisogno. È uno dei fondamenti dell’autostima e un importante fattore di creazione di significato. Ogni persona dovrebbe sentirsi necessaria per i propri cari, per l’umanità in generale e per il mondo intero.

L’immagine di un sole di medie dimensioni indica che il vostro senso di importanza è armoniosamente sviluppato.

Un Sole piccolo, invece, segnala una sottovalutazione della propria importanza. Questo impedisce di presentarsi, di rivelarsi, di realizzarsi. La mancanza di fiducia in se stessi non permette di correre rischi, di fissare nuovi obiettivi, di svilupparsi.

Sole enorme — indicatore di egocentrismo. Il creatore di questa immagine tende a chiudersi in se stesso, può mancare di empatia, di interesse per gli altri.

Il colore del sole rivela il vero bisogno di attenzione.

Un sole brillante — il desiderio di essere notato, di ricevere attenzione. Certo, essere al centro aiuta, ma a volte si «tira la coperta su di sé». Questo può offendere gli altri e creare competizione.

Sole pallido — il desiderio di nascondersi. Sì, è sicuro, ma non vi dà la possibilità di esprimervi, di farvi conoscere, di ottenere riconoscimento e attenzione.

La temperatura del Sole — la capacità di costruire relazioni intime, personali, strette e cordiali con le persone.

Un Sole caldo, bollente, indica che si ha un gran bisogno di contatti, che ci si sforza di comunicare. Ma a volte — eccessivamente, e allora le persone si «surriscaldano».

Sole freddo — tendenza all’isolamento, cuore chiuso.

Sole caldo — la media aurea, l’equilibrio.

Sole circostante — il bisogno di riconoscimento. È chiaro che tutti i pianeti ruotano intorno al sole. Pertanto, più sono i pianeti e gli altri oggetti presenti nell’immagine che si è creata, più è importante per voi ricevere il riconoscimento da parte degli altri. Naturalmente, dietro il desiderio di riconoscimento si nasconde l’insicurezza. Dopo tutto, quando si è sicuri di qualcosa, non c’è bisogno di riceverne conferma. Pensateci: di cosa siete insicuri esattamente? Di che tipo di riconoscimento avete bisogno? La bellezza? Intelligenza? Professionalità?

La radiazione solare è il tipo di connessione che si crea con i propri cari. Ciò che è inconsciamente presente nelle vostre interazioni con loro.

Se il sole è «cattivo» Se il sole è «cattivo», emette raggi distruttivi, siete pieni di rabbia e potreste involontariamente comportarvi in modo aggressivo. Del resto, l’aggressività può non essere necessariamente diretta, spesso assume forme passive, diventa velata. Per esempio, la pseudo-ansia «Qualcosa nei tuoi occhi è rossastro, forse hai pianto?» nasconde in realtà l’aggressività, il desiderio inconscio «di piangere, di soffrire».

O forse il sole è troppo caldo, emette raggi «buoni», ma troppo intensi. Pensate, forse a volte dalle migliori motivazioni «causate cure», cioè causate danni?

Le immagini possono essere molto diverse. Ad esempio, il sole «premuroso», che scalda tutti con i suoi raggi, parla di uno stile di comportamento premuroso. Di solito dietro c’è un desiderio inconscio di cura, che viene negato e trasformato in cura per gli altri.

Naturalmente non abbiamo elencato tutte le possibili risposte, ma, conoscendo il principio dell’analisi, sarete in grado di «decifrare» le immagini emerse.