Aspetta un minuto

Aspettate un attimo!

I bambini e gli adolescenti che passano ore e ore davanti alla televisione hanno maggiori probabilità di mostrare comportamenti antisociali e persino criminali da adulti: questo è il verdetto degli esperti medici e psicologici dell’Università neozelandese di Otago. I dipendenti della Facoltà di Medicina Preventiva e Sociale dell’Università hanno osservato per dieci anni più di mille bambini, annotando ogni due anni la quantità di tempo che ciascuno di essi trascorre davanti alla televisione. Dopo aver elaborato i dati raccolti, i ricercatori hanno trovato una correlazione diretta tra la visione di programmi televisivi in grandi quantità durante l’infanzia e la crescita dell’aggressività, della tendenza alle emozioni negative e del comportamento antisociale in età adulta. Questa correlazione è risultata indipendente dallo status socioeconomico della famiglia, dal comportamento dei genitori o da altri fattori. L’Accademia americana di pediatria osserva che questo è il primo studio su larga scala in questo settore e raccomanda ai genitori di limitare la visione della TV a una o due ore al giorno.

Robertson L., McEnally H., Hancox R. Televisione nell’infanzia e nell’adolescenza e comportamento antisociale nella prima età adulta. (abcnews.go.com)

Utile? Condividi questo articolo su Vkontakte o Facebook in un clic!